Post

Intervista al Sindaco Geom. Giuseppe Termine.

Immagine
(Dal libro "Dalla fine della seconda guerra mondiale ai nostri giorni - In vendita presso la cartolibreria Gentile) Nell’estate del 1992 è stato eletto sindaco il socialista geometra Giuseppe Termine che, affiancato dal vice-sindaco Prof. Antonino Borsellino, onerato dai grandi problemi causati dalla crisi economica e dalle ristrettezze finanziarie, ha portato avanti, nel miglior modo possibile, l’ordinaria amministrazione. INTERVISTA AL SINDACO GEOM. GIUSEPPE TERMINE Nato a Cattolica Eraclea l'08.04.1955.
Sindaco dal 15.07.1992 al 06.06.1993
Cattolica Eraclea, 15.12. 2017 Domanda:- A quando risale l'inizio della sua attività politica? Che cosa ricorda di quel periodo? Com'è nata la sua amministrazione?
Risposta:- L'inizio della mia attività politica risale al 1978, quando sono stato candidato nelle liste del PSI. Ricordo che non fui eletto, ma ottenni un buon
risultato. Immediatamente dopo entrai a far parte del direttivo della sezione locale del partito. Nelle elezi…

Dalla fine della seconda guerra mondiale ai nostri giorni.

Immagine
Tratto da Ripost, articolo di Emanuela Minio.
E’ stato stampato e si trova già in distribuzione a Cattolica Eraclea l’ultimo libro di Lorenzo Gurreri che porta il titolo “Dalla fine della seconda guerra mondiale ai nostri giorni”. Si tratta di un volume che traccia la storia di Cattolica Eraclea con interviste ai protagonisti degli ultimi tre quarti di secolo. Lo scrittore cattolicese, che è stato docente e che da decenni cura le ricerche storiche sul patrimonio della sua città e del territorio, parte nella narrazione dalla fine della seconda guerra mondiale, dal movimento e dalle lotte contadine che portarono alla riforma agraria e dalla cronaca politica ed amministrativa degli anni del dopoguerra. Lorenzo Gurreri ha intervistato in questi anni tutti i personaggi, alcuni scomparsi, della storia della municipalità cattolicese. Nel libro lo scrittore riporta le interviste realizzate con i sindaci Antonino Marsala, Raimondo Borsellino, con il professore Francesco Renda e con Rosario Mic…

Come è nata la spiaggia di Minoa Eraclea

Tratto dal libro di Lorenzo Gurreri "Dalla fine della seconda guerra mondiale ai nostri giorni - Storia di Cattolica Eraclea attraverso interviste ai protagonisti. 
Nel 1969 il consiglio comunale approvò il piano d’espansione turistica per la zona di Eraclea Minoa, suscitando vivaci polemiche tra l'opposizione, che mirava a salvaguardare la bellezza naturale dell’ambiente e a non consentire la speculazione edilizia, e la maggioranza desiderosa di sfruttare il patrimonio culturale e paesaggistico, per migliorare le condizioni economiche del paese. Altro argomento, considerato il pomo della discordia nelle file della D. C., fu l’individuazione dei terreni su cui sarebbe dovuto sorgere l’aeroporto che il governo intendeva costruire in provincia di Agrigento. Il Sindaco suggeriva la piana Vizzì, alcuni consiglieri la contrada Borangio. La proposta del Sindaco non fu accolta, quella dei consiglieri non fu messa ai voti e l’aeroporto rimase un sogno nel cassetto.
INTERVISTA AL PROF.…
Immagine
Intervista al Sindaco di Cattolica Eraclea dott. Nino Aquilino, realizzata nel giugno del 2003.
L’anno 2003, quattrocentesimo anniversario dell'inizio della fondazione di Cattolica, dovrebbe segnare l’inizio di un’inversione di tendenza, che in quest’ultimo mezzo secolo ha ridotto la popolazione da 11.274 anime a 4.945. Fino ad oggi, l’emigrazione giovanile di massa è stata la valvola di sfogo per combattere la disoccupazione. A nulla sono valsi tutti i tentativi messi in atto dagli amministratori che si sono succeduti dal dopoguerra ad oggi e che hanno assistito impotenti alla crisi dell’economia locale, basata sull’agricoltura e l’artigianato. Sulle prospettive future, ad un anno di distanza dalla sua elezione, abbiamo voluto sentire il sindaco dott. Nino Aquilino, rivolgendogli alcune domande:
Quali sono le condizioni del nostro Comune? Cosa s’intende fare per migliorare le condizioni di vita della nostra comunità?
La situazione finanziaria del Comune è molto precaria e in questo …

Presentazione del libro "Accoglienza" di Don Mimmo Zambito

Presentazione del libro "Accoglienza" di don Mimmo Zambito.

Alla presenza di un folto pubblico e illustri ospiti il 30 dicembre 2017 è stato presentato il libro di don Mimmo Zambito "Accoglienza". La manifestazione culturale è stata organizzata dal Consiglio d'Amministrazione della Biblioteca Comunale. Il Sindaco arch. Santo Borsellino ha ringraziato don Mimmo per avere onorato la nostra cittadina con la sua presenza e la presentazione della sua opera. Ha rivolto un saluto a tutta la cittadinanza e un ringraziamento per la loro presenza all'On.le Tonino Moscatt e a suor Victoria Ciharhula delle suore missionarie d'Africa. Di seguito hanno parlato l'on.le Tonino Moscatt, componente della Commissione parlamentare degli affari interni e suor Victoria Ciharhula. Il primo ha ribadito il profondo affetto che da sempre lo ha legato e lo lega a don Mimmo, ricordando il periodo in cui il sacerdote ha svolto le funzioni di arciprete a Favara. Ha inoltre illus…

Museo delle civiltà scomparse

Immagine
(Articolo tratto dal sito omunicalo di Calogero Giuffrida)
Nasce il “Museo delle civiltà scomparse”. Dopo i primi mesi di raccolta di numerosi arnesi antichi utilizzati un tempo in agricoltura e nell'artigianato, è stato costituito ufficialmente, con un’apposita delibera varata dalla giunta guidata dal sindaco Nicolò Termine, il primo museo civico di Cattolica Eraclea che troverà spazio in quattro sale espositive del centro sociale di via Collegio. “L’istituzione di un museo civico – ha spiegato il sindaco Termine – contribuisce a realizzare concretamente lo scopo di concorrere allo sviluppo economico e sociale della comunità privilegiando il rispetto delle tradizioni, dei costumi e della cultura che caratterizzano il territorio. Un progetto – ha aggiunto il primo cittadino – che si inserisce nell’ambito delle iniziative volte a valorizzare il patrimonio storico e culturale nonché l’identità del territorio di Cattolica Eraclea e promuovere una migliore fruizione dei beni culturali …
Immagine
LA FONDAZIONE DI CATTOLICA
Nel periodo di tempo che va dalla rivoluzione del vespro (1282) agli inizi del XV secolo, la storia della Sicilia è caratterizzata dalla lunga guerra con il regno di Napoli, che non voleva riconoscere l’indipendenza del regno di Sicilia. I contrasti ebbero fine, quando la Sicilia, in seguito a successioni varie, divenne dipendenza del regno di Spagna. Durante il secolo XVI i regni di Spagna e di Sicilia, attraversarono un periodo di crisi economica, dovuta a calamità naturali come le carestie ricorrenti, all’aumento della popolazione, alle accresciute esigenze della Corona in materia di tasse e all’insufficiente produzione di grano per sfamare la popolazione. In Sicilia si verificò un aumento talmente sproporzionato da raddoppiare la popolazione. Negli anni 1600 – 1608 contava circa un milione d’abitanti. Fu necessario aumentare la produzione di grano, mettendo a coltura le terre demaniali e feudali incolte. S’intendeva rendere autosufficiente la Sicilia e f…