Post

I nostri Sindaci.

Immagine
Cronaca politico-amministrativa dal 1992 al 2017
Dopo la modifica della legge elettorale per l’elezione del Sindaco e del Consiglio Comunale, al fine di dare più stabilità agli amministratori, nel 1992 ci furono a Cattolica le elezioni comunali. Nei piccoli paesi come il nostro era stata prevista l’elezione diretta del Sindaco con il sistema maggioritario, immaginando che con la fine del cambio annuale dei sindaci, la vita amministrativa sarebbe migliorata e le lotte interne ai partiti sarebbero cessate. Il nuovo sistema elettorale portò alla carica di primo cittadino il Dott. Antonino Augello, espressione del Movimento Democratico (coordinatore il Dott. Antonino Messina) e del P.D.S., che prevalse sull’Avv. Antonino Cammalleri, candidato dei partiti di centro destra. La vita amministrativa fu tormentata da vari dissidi all’interno della maggioranza consiliare, pur tuttavia si riuscì a portare in porto alcune opere come la definitiva sistemazione della Piazza Umberto, che da quel momen…

IL MOVIMENTO CONTADINO E LA RIFORMA AGRARIA

Dopo le dimissioni di Giuseppe Spagnolo la guida dell’amministrazione fu presa dal socialista Ins. Giuseppe Petralia, il quale riuscì a mantenerla fino al 1948, grazie ad una maggiore duttilità politica. La sua amministrazione era formata dai signori: Armenio Vito, Arcuri Felice Paolo, Sferlazza Antonino, Renda Giuseppe e Beddia Nunzio. Il sindaco Petralia si dedicò a migliorare l'impianto idrico in via Amendola, in via Casola e in via Aranci (delibere 114 e 115). In seguito alle dimissioni di n.15 consiglieri comunali su 20, l'Amministrazione Comunale fu sciolta e, in data 2 maggio 1948, fu nominato commissario prefettizio il Dott. Carlo Leo. In questo periodo alcuni cittadini ottennero l'allacciamento alla conduttura dell'acqua potabile con il pagamento di un canone annuo di lire settecento (delibera n.129/1948).
Il movimento contadino e la riforma agraria
All’indomani della guerra lo stato di miseria, in cui si vennero a trovare le famiglie contadine siciliane, raggiun…

LA FINE DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE

(TRATTO DAL LIBRO "DALLA FINE DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE AI NOSTRI GIORNI)
La fine della seconda guerra mondiale
Era stato nominato da poco tempo commissario prefettizio il cav. Bartolomeo Vaccarino, quando, il 18 luglio 1943, giunse la notizia che gli americani, provenienti da Raffadali, si apprestavano a entrare in paese. La popolazione, incerta e confusa, attese con ansia la cessazione delle ostilità. Com’era successo per altri comuni della provincia, l'arciprete Giuseppe Dangelo e il commissario, facente funzioni di podestà, guidarono una delegazione, che andò incontro ai liberatori, consegnò loro simbolicamente le chiavi del paese e rassicurò il comando alleato sulle intenzioni pacifiche della popolazione, composta prevalentemente di anziani, donne e bambini. Da Cattolica non era passato il tifone della guerra. Non c’erano stati bombardamenti e nemmeno scontri armati fra militari alleati e militari italiani e tedeschi.1 I pochi soldati italiani, di postazione sulla colli…

LA POPOLAZIONE DAL 2005 AL 2018

LA POPOLAZIONE DAL 2005 AL 2018
Nel corso degli anni abbiamo assistito a una continua diminuzione della popolazione. I giovani, dopo il conseguimento del titolo di studio, emigrano in cerca di lavoro. Quelli che restano in paese riescono a trovare solo lavoro precario o in nero. Ci sembra opportuno sottoporre all'attenzione del lettore il lento e inarrestabile decremento della popolazione.
ANNO NUMERO DI ABITANTI 2009 4.090 2010 3.994 2011 3.960 2012 3.915 2013 3.862 2014 3.806 2015 3.761 2016 3.715 2017 3.665 Dove ci porterà tutto questo? Bisogna cercare di invertire la tendenza per scongiurare la scomparsa del paese. Una valvola di sfogo può essere, anzi deve essere, lo sviluppo del turismo culturale del nostro territorio. Ai futuri amministratori il compito di risolvere questo annoso problema.







Eraclea Minoa - Foce del Platani.
ELENCO DEGLI AMMINISTRATORI COMUNALI DAL 1992 AL 2017 DATA SINDACO LISTA ARCIPRETE ASSESSORI COMUNALI 1992-1997 Antonino …

Intervista al Sindaco Geom. Giuseppe Termine.

Immagine
(Dal libro "Dalla fine della seconda guerra mondiale ai nostri giorni - In vendita presso la cartolibreria Gentile) Nell’estate del 1992 è stato eletto sindaco il socialista geometra Giuseppe Termine che, affiancato dal vice-sindaco Prof. Antonino Borsellino, onerato dai grandi problemi causati dalla crisi economica e dalle ristrettezze finanziarie, ha portato avanti, nel miglior modo possibile, l’ordinaria amministrazione. INTERVISTA AL SINDACO GEOM. GIUSEPPE TERMINE Nato a Cattolica Eraclea l'08.04.1955.
Sindaco dal 15.07.1992 al 06.06.1993
Cattolica Eraclea, 15.12. 2017 Domanda:- A quando risale l'inizio della sua attività politica? Che cosa ricorda di quel periodo? Com'è nata la sua amministrazione?
Risposta:- L'inizio della mia attività politica risale al 1978, quando sono stato candidato nelle liste del PSI. Ricordo che non fui eletto, ma ottenni un buon
risultato. Immediatamente dopo entrai a far parte del direttivo della sezione locale del partito. Nelle elezi…

Dalla fine della seconda guerra mondiale ai nostri giorni.

Immagine
Tratto da Ripost, articolo di Emanuela Minio.
E’ stato stampato e si trova già in distribuzione a Cattolica Eraclea l’ultimo libro di Lorenzo Gurreri che porta il titolo “Dalla fine della seconda guerra mondiale ai nostri giorni”. Si tratta di un volume che traccia la storia di Cattolica Eraclea con interviste ai protagonisti degli ultimi tre quarti di secolo. Lo scrittore cattolicese, che è stato docente e che da decenni cura le ricerche storiche sul patrimonio della sua città e del territorio, parte nella narrazione dalla fine della seconda guerra mondiale, dal movimento e dalle lotte contadine che portarono alla riforma agraria e dalla cronaca politica ed amministrativa degli anni del dopoguerra. Lorenzo Gurreri ha intervistato in questi anni tutti i personaggi, alcuni scomparsi, della storia della municipalità cattolicese. Nel libro lo scrittore riporta le interviste realizzate con i sindaci Antonino Marsala, Raimondo Borsellino, con il professore Francesco Renda e con Rosario Mic…

Come è nata la spiaggia di Minoa Eraclea

Tratto dal libro di Lorenzo Gurreri "Dalla fine della seconda guerra mondiale ai nostri giorni - Storia di Cattolica Eraclea attraverso interviste ai protagonisti. 
Nel 1969 il consiglio comunale approvò il piano d’espansione turistica per la zona di Eraclea Minoa, suscitando vivaci polemiche tra l'opposizione, che mirava a salvaguardare la bellezza naturale dell’ambiente e a non consentire la speculazione edilizia, e la maggioranza desiderosa di sfruttare il patrimonio culturale e paesaggistico, per migliorare le condizioni economiche del paese. Altro argomento, considerato il pomo della discordia nelle file della D. C., fu l’individuazione dei terreni su cui sarebbe dovuto sorgere l’aeroporto che il governo intendeva costruire in provincia di Agrigento. Il Sindaco suggeriva la piana Vizzì, alcuni consiglieri la contrada Borangio. La proposta del Sindaco non fu accolta, quella dei consiglieri non fu messa ai voti e l’aeroporto rimase un sogno nel cassetto.
INTERVISTA AL PROF.…